Meteone

BollettinoN25AProprio in queste ore sull'Italia sta giungendo aria più fredda di matrice Artica. Nelle prossime ore drastico calo della quota neve al Nord, con piogge e temporali intensi sull'alto Adriatico in trasferimento poi tra Domenica e Lunedì anche al Sud.

Situazione in Europa - L'Azzorre si è spinto lungo i meridiani verso la Gran Bretagna, pescando aria più fredda Artica. Aria fredda che nelle prossime ore farà l'ingresso dalla porta della Bora. Sciabolata artica molto veloce, perchè l'anticiclone riporterà cieli sereni Martedì 28. Ma attenzione da Mercoledì prevista una nuova irruzione Artica, seguite gli aggiornamenti...
 
PROSSIME ORE: perturbazione che in queste ore sta interessando le regioni settentrionali, tra questa notte e domani mattina l'aria fredda farà l'ingresso sull'alto Adriatico, apportando temporali e rovesci anche di forte intensità sul basso Veneteo, Emilia-Romagna, Marche e poi a seguire dal pomeriggio anche l'Abruzzo. Tra la sera e la notte di Lunedì, l'aria fredda farà il suo ingresso anche sulle regioni meridionali, con drastico calo delle temperature.
 
DOVE CADRA' LA NEVE E A CHE QUOTE?
 
Come potete vedere dalla cartina sotto, il clou del peggioramento con nevicate che si spingeranno fino a media-bassa quota sull'Adriatico sarà tra la sera e la notte di Domenica. In Emilia-Romagna quota neve in calo da 800-1000m della mattina ai 300-400m della sera. Sull'Abruzzo fino a 400-500m entro la sera-notte. Sul Gargano, Sub-Appennino Dauno e potentino la neve cadrà fino a 600-700m a partire dalle prime ore di Lunedì. 
BollettinoN25B
 
 
Discussione Utenti
Re: Irruzione Artica: neve in Appennino, dove? -- Geloneve
Sunday, 26 November 2017 08:18
Previsioni personali per la mia zona per oggi.

Da metà mattina l'ingresso d'aria fredda di Bora causerà rovesci, aumento del vento (che risulterà forte sui rilievi e sulle coste e, a tratti, sulle pianure), calo termico e neve a quote di media collina.
Il momento precipitativo più intenso dovrebbe esserci poco prima di pranzo, per poi concludersi entro fine pomeriggio (più lungo sarà il processo di miglioramento sui rilievi).
La quota neve dovrebbe crollare dai 1200 metri ai 700 metri sino ad avvicinarsi ai 400 metri di quota, specie nelle vallate più strette: nei rovesci più intensi alcuni segni di neve tra la pioggia potrebbero scendere anche più in basso, ma senza, ovviamente, attecchire.

Gli accumuli più intensi si dovrebbero registrare su reggiano, ferrarese e su tutta la fascia collinare/montuosa e pianure a Sud della Via Emilia da Modena a Rimini.
Per la mia zona mi aspetto 15 mm.

Per lunedì e martedì tempo stabile e freddino, specie la mattina, con gelate (anche se velature e vento post-irruzione disturberanno il calo termico notturno).

Allerte Italia

AllerteItaliaBASE

Ass. "Meteo One"
P.Iva 08066860720
Via Macchiavelli, 112
Altamura (BA) 70022 
info@meteone.it

Seguici su:

   icogoogleplus

Nota - Il Sito fa uso di cookie - I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.