Meteone

Negli ultimi giorni stiamo assistendo, come ormai ogni anno, a incendi devastanti in California. La causa secondo alcuni è ancora una volta il Climate Change (il clima che cambia), ma cosa c'è di vero in questa nuova accusa?

IncendCaliforniaI grandi incendi in California ci sono sempre stati e sempre ci saranno, per ragioni prettamente climatiche, che non certamente oggi sono una novità. Infatti nel periodo estivo la California ha un clima molto arido e caldo, che in Autunno con il Santa Ana (vento caldo e secco), in discesa dai monti e che prende nome dall'omonima città, permette il proliferarsi di incendi boschivi (la maggior parte causati da fatalità umane).

Se ritorniamo indietro nella storia degli incendi boschivi negli Stati Uniti, i record spettano senza dubbio all'inizio del secolo. Un atteggiamento più attento e preventivo ha permesso, nel corso degli anni, l'abbattimento dell'80% delle aree boschive incendiate.
 
*I dati statistici sugli incendi boschivi negli Stati Uniti dal 1929 al 2017, redatto dal National Interagency Fire Center ⤵
 
IncendiBoschivi
Negli ultimi anni però si sta assistendo a un nuovo aumento (anche se relativamente basso rispetto al passato) delle aree boschive incendiate. A cosa è dovuto? 
Aldilà di mere speculazioni sui cambiamenti climatici, gli esperti hanno individuato la causa principale di questo aumento in "un'eccessiva attenzione" nell'estinguere gli incendi. Un incendio che viene spento sul nascere, lascia una vasta area danneggiata, secca e non curata, questo ha permesso negli anni il proliferare di altri incendi, di più difficile gestione. In California negli ultimi anni per cui si è deciso di agire in modo diverso nello spegnimento degli incendi, arginando la zona dell'incendio (evitando lo spostamento delle fiamme verso zone abitative), senza più intervenire nello spegnimento diretto. Questo nuovo modo di intervenire, i cui frutti si vedranno nel tempo, permette la distruzione delle zone secche o già danneggiate dall'incendio, e automaticamente dovrebbe diminuire il proliferarsi di altri incendi boschivi negli anni futuri.
 
*Il lavoro dei Vigili del Fuoco nello spegnimento degli incendi, il "metodo di contenimento" degli incendi ⤵
 
Cosa c'entrano i cambiamenti climatici?
Se si dovesse imputare qualcosa ai cambiamenti climatici si potrebbe fare constatando un aumento dei periodi siccitosi negli ultimi anni. Ma andando ad analizzare i dati di precipitazioni totali in California, possiamo notare che in passato si sono avuti altri periodi molto siccitosi, che però non hanno portato ad un aumento di incendi boschivi. Basta vedere il periodo siccitoso iniziato intorno al 1985 e finito agli inizi degli anni '90, molto simile all'ultimo iniziato nel 2011 e finito nel 2016 (con l'anno successivo al secondo posto tra i più piovosi di sempre).
 
*La piovosità in California del periodo invernale dal 1896 al 2017 ⤵
 
Prec.Per.Invernali
 
* Una classifica delle stagioni delle precipitazioni (che va da Ottobre a Marzo) più piovose di sempre, tra cui risulta l'ultimo periodo 2016-2017 al secondo posto.
 
ClassificaPiovosità
 
 
© Riproduzione Riservata
Discussione Utenti
Non ci sono messaggi in questo articolo

Allerte Italia

AllerteItaliaBASE

Ass. "Meteo One"
P.Iva 08066860720
Via Macchiavelli, 112
Altamura (BA) 70022 
info@meteone.it

Seguici su:

   icogoogleplus

Nota - Il Sito fa uso di cookie - I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.