Meteone

1. Monte Agung eruzione 28 novembre 2017Dal 25 novembre il vulcano indonesiano Agung ha ripreso la sua attività eruttiva. Colate laviche e nubi piroclastiche stanno tenendo col fiato sospeso tutta la popolazione indonesiana dell'isola di Bali e delle isole circostanti. Allerta forte eruzione molto alta e decine di migliaia gli sfollati.

Dove si trova?
 
Ci troviamo nello Stato dell'Indonesia, costituito da più di 17.000 isole, delle quali la maggior parte di origine vulcanica. A preoccupare è uno degli oltre 120 vulcani ancora attivi o quiescenti che popolano l'arcipelago indonesiano. Il vulcano Agung o detto Gunung Agung è situato nelle zone più turistiche del sud-est asiatico, tra il Mar di Giava e l'Oceano Indiano, più precisamente sull'isola di Bali.
2. Localizzazione geografica
Localizzazione geologica3. Cintura di fuoco

L'isola di Bali è situata sulla cosiddetta "Cintura di Fuoco" (approfondimento articolo, mettere link) lungo la quale sono attivi i più importanti e pericolosi vulcani della Terra. Siamo sul margine nord-orientale della placca australiana che subduce sotto la placca euroasiatica; una ferita importante è rappresentata dalla grande Fossa di Giava che raggiunge profondità di circa 8.000 metri sotto il livello dell'oceano. Una linea di convergenza che potremmo definire non certo innocua e dormiente, viste le numerose eruzioni vulcaniche e i tanti sismi risalenti a tempi molto antichi ma anche recenti. Come non dimenticare il disastroso terremoto di Sumatra (avvenuto poco più a nord di Bali) del dicembre 2014, col conseguente tsunami che provocò la morte di più di 250.000 persone.
 
Inizio dell'attività vulcanica e modalità

Già nel mese di settembre di quest'anno le prime scosse di terremoto, le prime emissioni di lapilli e cenere e un incremento della risalita del magma all'interno del condotto principale, avevano innalzato lo stato di allerta su tutta l'isola e sulle isole circostanti. Dopo un periodo di calma, dal 25 novembre il monte Agung ha ricominciato ad emettere lava, cenere e materiale piroclastico in grande quantità. Colonne eruttive che hanno raggiunto circa i 4 km di altezza ed esplosioni continue si susseguono. Le ceneri hanno cominciato a depositarsi su un raggio di circa 10 km attorno al vulcano provocando forti disagi al traffico aereo e al trasporto locale.
 
4. Strato-vulcanoPericoli derivanti dall'eruzione e tipologia di vulcano

- Lahar: dal 28 Novembre la preoccupazione è divenuta ancor più alta a causa delle piogge abbondanti che stanno colpendo la zona: le ceneri e il materiale da caduta, misti alle acque di ruscellamento superficiale, si stanno trasformando in vere e proprie colate di fango, denominati Lahars. A causa dello scarso grado di coesione di questi depositi, le acque reflue prendono più facilmente in carico il materiale decantato. Più i pendii del vulcano risultano acclivi, maggiore risulterà la forza di distruzione dei lahr che travolgeranno tutto ciò che incontrano.
 
- Strato-vulcani: solitamente i pendii dei vulcani indonesiani hanno pendenze molto elevate trattandosi di strato-vulcani, ovvero vulcani che eruttano in alternanza depositi piroclastici, ceneri e lava. Quando eruttano lava, essendo questa molto densa, tende a percorrere brevi distanze e lì dove si ferma solidifica aumentando in altezza, colata dopo colata, il volume della montagna.
 
- Vulcani di tipo esplosivo: un'altra particolarità è che i vulcani della Cintura di Fuoco sono di tipo stromboliano o esplosivo. Ovvero le loro eruzione comportano fuoriuscita di materiale solido sia di piccole dimensioni (cenere e lapilli) ma anche di grosse dimensioni (scorie, bombe e blocchi) oltre i 6-10 cm che vengono espulsi anche a diverse centinaia di metri di distanza dal cratere. A volte il materiale espulso è così denso e pesante che viene trasportato direttamente attraverso i pendii della montagna sottoforma di colate piroclastiche o nubi ardenti nelle quali si raggiungono valori di temperatura molto elevati.
 
Eruzioni precedenti

L'ultima grande eruzione del Monte Agung risale al 1963-1964. Si susseguirono per diversi mesi forti eruzioni con emissioni di flussi piroclastici alti anche 10 km, colate di lava lungo i fianchi e formazione i lahars causati, come oggi, dalle abbondanti piogge equatoriali. Morirono più di 1.500 persone.
 
 
Discussione Utenti
Re: Indonesia: Il vulcano Agung torna ad eruttare -- ginoginelli
Thursday, 30 November 2017 15:20
Pacific ( Indian Ocean )
Archipelago: Lesser Sunda Islands
Highest point: Mount Agung ( Volcano )
Indonesia ... Bali
Volcano Agung

faoNqWx.jpg
https://i.imgur.com/faoNqWx.jpg
zoom
Re: Indonesia: Il vulcano Agung torna ad eruttare -- ginoginelli
Thursday, 30 November 2017 14:48
ginoginelli wrote:
Pacific ( Indian Ocean )
Archipelago: Lesser Sunda Islands
Highest point: Mount Agung ( Volcano )
Indonesia ... Bali
Volcano Agung

AXzjwmq.jpg

XTS7gl6.jpg
https://i.imgur.com/XTS7gl6.jpg
zoom
Re: Indonesia: Il vulcano Agung torna ad eruttare -- ginoginelli
Thursday, 30 November 2017 14:25
Pacific ( Indian Ocean )
Archipelago: Lesser Sunda Islands
Highest point: Mount Agung ( Volcano )
Indonesia ... Bali
Volcano Agung

AXzjwmq.jpg
Re: Indonesia: Il vulcano Agung torna ad eruttare -- 88antonio
Thursday, 30 November 2017 13:28
Ultima eruzione del 1963... a livello teleconettivo eravamo in EA-, QBO-, flusso solare debole e sappiamo che inverno fu per l'Europa centro-meridionale ed Italia intera... spero sia tempestivo lo sfollamento e la macchina organizzativa sia efficiente per prevenire al massimo i danni..

Ultimo bollettino

Sabato 25 Novembre 2017 - 17:02

Irruzione Artica: neve in Appennino, dove?

Proprio in queste ore sull'Italia sta giungendo aria più fredda di matrice Artica. Nelle prossime ore drastico calo della quota... Leggi tutto

Allerte Italia

AllerteItaliaBASE

Ass. "Meteo One"
P.Iva 08066860720
Via Macchiavelli, 112
Altamura (BA) 70022 
info@meteone.it

Seguici su:

   icogoogleplus

Nota - Il Sito fa uso di cookie - I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.